.
Annunci online

LauraS


Diario


17 dicembre 2009

lettera d'amore



Caro uccello giraviti,
mi sono sempre chiesta quale dev'essere il tuo vero nome nella tua lingua originale, che non è quel suono che fai sul mio albero in giardino, ma proprio quella che serve per chiamarti o per pensarti quando non ci sei. Deve fare un suono strano, quella parola, e deve aver generato un po' di disperazione in colei che ha cercato di farne venire fuori qualcosa di buono in italiano. Stupide traduzioni che si mettono di mezzo.
Adesso che è inverno mi capita di pensarti più spesso, anche perchè mi fai sentire meno il tuo canto, che certo non si può definire melodioso, ma che fa compagnia, diventa quasi un sottofondo che ti fa ricordare che c'è ancora qualcosa là fuori, che c'è sempre un mondo anche se io sto  ben chiusa in casa, con le tende tirate. Là continua tutto ad andare avanti e tu fai il tuo strano verso e me lo insegni, mi ricordi che siamo solo bamboline su un piano inclinato e che le cose su un piano inclinato, prima o poi, cadono.
Stamattina per la prima volta in questo inverno ha nevicato e io ho pensato al silenzio della neve e al silenzio di quel pozzo interrato, in cui fino a qualche tempo fa ci si poteva accucciare e solo raramente guardare in su, dove un raggio di sole solo per pochissimi secondi arrivava ad illuminare l'esatto punto in cui stavo seduta. Poi è arrivata l'acqua e lo sai.
Il tuo canto, tutte le volte che lo sento, mi fa ricordare questo e poi mi guardo al dito mignolo della mano destra e mi ricordo che faccio parte del mondo al di qua, e non del mondo al di là, da dove vieni tu. Però non lasciarmi mai, che ti amo di tutto l'amore che provo per le cose che non potrò mai avere. 

da una catena a cui sono stata incatenata da Sogni, una lettera d'amore al mio libro preferito (in origine dovrebbero essere due lettere a due libri ma per ora solo qui sono arrivata)




permalink | inviato da LauraS il 17/12/2009 alle 17:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia     giugno       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

si dice

Indice ultime cose
Il mio profilo













 

 





di mio:

[foto]
[disegni]
[libri]
[quello che non ci stava]

 

 
 
 

 

 

cerca